InCanto 2015, sabato 30 maggio: Sangue e cenere

Sabato 30 maggio, ore 21.15
Sangue e cenere
Concerto
Ingresso 5 euro

The Gang, la band dei fratelli Severini, presenta l’ultimo atteso CD Sangue e cenere.

Copertina "Sangue e cenere"

Non poteva mancare a InCanto 2015 il nuovo album dei Gang, Sangue e cenere, l’atteso ritorno della band marchigiana a distanza di 14 anni dalla pubblicazione del precedente album di inediti in studio. Un progetto che si è reso possibile grazie a un crowdfunding da record che rivela quanto sia vasto e radicato il consenso per i Gang e per la loro coerente resistenza musicale e poetica.
L’album contiene undici nuove canzoni: storie di resistenti, di migranti, di emarginazione e solidarietà. Scrivere canzoni per tramandare una tradizione di storytelling e “cantare sulle barricate” è la forza dei Gang.
Il legame speciale dei fratelli Severini con l’Istituto Ernesto de Martino lo spiega Marino in una intervista pubblicata su «Alias» (28 marzo 2015): «Credo che il nostro canzoniere si sia formato tenendo ben presente un’importante scuola di pensiero e di azione che ha origine più antropologica che politica. Da un lato Lévi-Strauss e dall’altro De Martino e poi Lomax e Carpitella, fino a Gianni Bosio e ai Giorni cantati di Sandro Portelli. Questo è il Ponte che non abbiamo mai smesso di attraversare. Praticamente come ad ogni ripartenza siamo tornati a quel fuoco sacro della canzone nata con Woody Guthrie che diventa poi la protagonista della grande Narrazione».

Il concerto, come tutte le iniziative di InCanto 2015, si terrà presso la sede dell’Istituto Ernesto de Martino, nella Villa San Lorenzo al Prato, in via Scardassieri 47, a Sesto Fiorentino (FI).
Da Firenze: bus 28 dalla stazione di Santa Maria Novella, fermata Ariosto 5; in treno: tutti i treni in direzione Prato-Pistoia-Lucca-Viareggio.
Vedi anche le indicazioni stradali.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

InCanto 2015, sabato 23 maggio: il nuovo Bella Ciao

Sabato 23 maggio, ore 21.15
Il nuovo Bella Ciao. Il CD
Presentazione cantata
Ingresso libero

Il nuovo Bella Ciao

A mezzo secolo dalla prima (Festival di Spoleto, 21 giugno 1964), dopo un lungo giro per l’Italia con il suo nuovo allestimento, grazie alla sapiente regia musicale di Riccardo Tesi e alle voci straordinarie di Lucilla Galeazzi, Ginevra Di Marco, Elena Ledda e Alessio Lega, ritorna in un nuovo CD il Bella Ciao, lo spettacolo cult del Nuovo Canzoniere Italiano, un evento la cui eco originaria non si è mai spenta.
Non un atto di archeologia ma una forte sollecitazione per il pubblico contemporaneo. Le canzoni di Bella Ciao non solo conservano tutta la loro potenza espressiva, ma hanno acquisito una nuova urgenza nel mondo globalizzato per i loro valori libertari, pacifisti e civili. Bella Ciao è una lezione di democrazia che nasce dal basso; un romanzo storico costruito attraverso la musica, i suoni e le parole. Una storia da raccontare e analizzare: le ricerche rocambolesche che portarono alla scoperta dei brani, le furiose polemiche che accompagnarono la prima, le controversie fra i ricercatori, gli aneddoti teatrali, sono pagine indimenticabili del costume e della cultura italiana.
Ne parliamo a InCanto 2015 con autori e interpreti – Riccardo Tesi, Lucilla Galeazzi, Alessio Lega -, con il presidente dell’Istituto de Martino Stefano Arrighetti e con il giornalista Felice Liperi.

La presentazione, come tutte le iniziative di InCanto 2015,  si terrà presso la sede dell’Istituto Ernesto de Martino, nella Villa San Lorenzo al Prato, in via Scardassieri 47, a Sesto Fiorentino (FI).
Da Firenze: bus 28 dalla stazione di Santa Maria Novella, fermata Ariosto 5; in treno: tutti i treni in direzione Prato-Pistoia-Lucca-Viareggio.
Vedi anche le indicazioni stradali.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

InCanto 2015: venerdì 15 e sabato 16 maggio

Venerdì 15 Maggio, ore 21.15
Matrimoni e funerali
Concerto
Ingresso 5 euro

Cisco e banda

Stefano “Cisco” Bellotti in concerto acustico per presentare il suo nuovo, quarto album da solista Matrimoni e funerali, realizzato con la collaborazione alla scrittura di Giovanni Rubbiani (ex Modena City Ramblers) e Kaba Arcangelo Cavazzuti, e con la partecipazione di nomi illustri quali Pierpaolo Capovilla, Massimo Zamboni, Angela Baraldi, Le Mondine di Novi e il Piotta.
Un atteso ritorno a Sesto Fiorentino per il cantautore che dal 1992 al 2005, mescolando rock irlandese e impegno civile con i Modena City Ramblers, è stato una delle colonne sonore del “combat folk” e del rinnovamento della musica italiana, e ha segnato con la sua voce inconfondibile le passioni e i sogni dei giovani delle ultime generazioni.

Sabato 16 Maggio, ore 21.15
Tante facce nella memoria
Spettacolo teatrale
Ingresso 5 euro

Comencini e banda

Un evento unico per i 70 anni della Resistenza. Francesca Comencini ha lavorato sulle registrazioni audio delle testimonianze delle donne che vissero via Rasella e le Fosse Ardeatine, raccolte da Alessandro Portelli per il libro L’ordine è già stato eseguito (Donzelli, 1999). «Ho ascoltato ore e ore di voci, una vera immersione nelle “vite degli altri”», dice la regista. Con Mia Benedetta ha anche montato il testo, «la storia di sei donne toccate in prima persona dall’eccidio».
Le attrici Mia Benedetta, Bianca Nappi, Carlotta Natoli, Lunetta Savino, Simonetta Solder, Chiara Tomarelli daranno voce a Marisa Musu, partigiana insignita della medaglia d’argento al valor militare, Carla Capponi, partigiana medaglia d’oro, Ada Pignotti, che a 23 anni alle Fosse Ardeatine perse il marito, Gabriella Polli, Lucia Ottobrini e Vera Simoni. «La loro memoria sarà serrata, come fosse un’unica voce, costellata di momenti di vita, piccoli gesti, ma anche di perseveranza e determinazione. La storia di Marisa, Carla e le altre è la prova di quanto le donne siano state fondamentali nelle battaglie di civiltà che hanno cambiato le vite di tutti».

Entrambi gli eventi, come tutte le iniziative di InCanto 2015,  si svolgeranno presso la sede dell’Istituto Ernesto de Martino, nella Villa San Lorenzo al Prato, in via Scardassieri 47, a Sesto Fiorentino (FI).
Da Firenze: bus 28 dalla stazione di Santa Maria Novella, fermata Ariosto 5; in treno: tutti i treni in direzione Prato-Pistoia-Lucca-Viareggio.
Vedi anche le indicazioni stradali.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

InCanto 2015: 8 e 9 maggio

Massimo Zamboni

Massimo Zamboni

L’8 maggio apre “InCanto 2015″: Massimo Zamboni affronta la storia più dolorosa e rimossa della sua famiglia e si ritrova fra le mani il volto sfinito di un intero paese, col suo eterno ripetersi di soprusi e vendette. Un memoir, un’indagine, ma soprattutto un canto appassionato in nome di tutte le creature. L’eco di uno sparo. Cantico delle creature emiliane (Einaudi, 2015) va in scena in un concerto-reading con la partecipazione di due importanti musicisti, Emanuele Reverberi (Giardini di Mirò) e Cristiano Roversi (Moongarden). La serata si chiude con una proiezione “speciale”: il film Il nemico. Breviario partigiano (2015), di Federico Spinetti e Alberto Valtellina. Zamboni con i suoi compagni di viaggio, i post-CSI, racconta la storia e la vita di una comunità musicale strettamente legata ai cambiamenti politici degli ultimi trent’anni, in un intreccio con il paesaggio reggiano che evoca, senza mai mostrarli, choc dimenticati ed esistenze sacrificate che chiedono di essere ricordate, capite, non strumentalizzate.

Francesca Breschi

Francesca Breschi

“InCanto” prosegue il 9 maggio con La stessa rabbia, la stessa primavera. Appunti per una rivoluzione: un viaggio musicale nel mondo globale durante un periodo “caldo” che va dal 1965 al 1975, dove il denominatore comune di ogni rivolta giovanile viene scovato nella poesia e in un modello di vita pacifica che nasce da una profonda e radicale lotta per la giustizia sociale. Da un’idea di Francesca Breschi e Chiara Riondino, con Frank Cusumano e la presenza speciale di David Riondino.

— P R O G R A M M A —

Venerdì 8 Maggio, ore 21.15
Concerto-reading L’eco di uno sparo
Ingresso 5 euro

Massimo Zamboni (fondatore di CCCP e CSI) con Emanuele Reverberi e Cristiano Roversi in L’eco di uno sparo. Cantico delle creature emiliane (Einaudi, 2015).
A seguire proiezione del film Il nemico. Breviario Partigiano (2015), di Federico Spinetti e Alberto Valtellina.

Massimo Zamboni è nato a Reggio nell’Emilia nel 1957. È musicista, cantautore e scrittore. È stato chitarrista e compositore del gruppo punk rock italiano CCCP e dei CSI.

«Questa è la storia di mio nonno Ulisse e dei suoi sparatori che si spararono tra loro. Il racconto di ciò che ha innescato quei colpi in canna, e di ciò che è stato dopo. L’eco di uno sparo non si quieta mai».

Sabato 9 Maggio
La stessa rabbia, la stessa primavera.
Appunti per una rivoluzione

Ingresso 5 euro

Ore 17.30: l’anteprima
David Riondino e Bruno Casini presentano il CD dello spettacolo La stessa rabbia, la stessa primavera. Appunti per una rivoluzione.

Ore 21.15: il concerto
Francesca Breschi, Chiara Riondino e Frank Cusumano, in La stessa rabbia, la stessa primavera. Appunti per una rivoluzione.
Ospite: David Riondino.

Un viaggio sonoro attorno al ’68, per fare memoria, per capire, per sognare…

Francesca Breschi. Musicista fiorentina di formazione classica, cantante, attrice, compositrice e didatta è da sempre legata al teatro e alla poesia e spazia dalla canzone d’autore alla musica elettronica alla musica medievale e antica. Allieva, collaboratrice e assistente musicale di Giovanna Marini.

Chiara Riondino. È cresciuta alla scuola della canzone popolare e di impegno civile, fin dai tempi del collettivo Victor Jara, insieme a suo fratello David, nella Firenze degli anni Settanta. Il suo percorso artistico si snoda tra Case del popolo, teatri e Feste dell’Unità, sempre armata solo di chitarra e voce, capace come pochi di raccontare e cantare con forza e chiarezza, per amore, per gioco e per protesta.

— L U O G O —

Entrambi gli eventi, come tutte le iniziative a venire di InCanto 2015,  si svolgeranno presso la sede dell’Istituto Ernesto de Martino, nella Villa San Lorenzo al Prato, in via Scardassieri 47, a Sesto Fiorentino (FI). Da Firenze: bus 28 dalla stazione di Santa Maria Novella, fermata Ariosto 5; in treno: tutti i treni in direzione Prato-Pistoia-Lucca-Viareggio.
Vedi anche le indicazioni stradali.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

A piena voce: sabato 9 maggio

Banner "A piena voce"

La prossima data di A piena voce 2014/15, il festival organizzato dal circolo Agorà di Pisa e dai Vincanto con il patrocinio dell’Istituto Ernesto de Martino, sarà sabato 9 maggio, al Circolo Agorà di Pisa, in via Bovio 48/50

  • Ore 16-19
    Laboratorio di balli del centro Italia: la Toscana e le regioni limitrofe. A cura di Luigi di Guida e Francesca Barbagli. Musica dal vivo con Mario De Carlo (organetto), Jamie Lazzara (violino) e Gianfranco Marcontini (percussioni).
  • Ore 20
    Cena sociale. Menù: tagliatelle fantasia di verdure con crema di ricotta, capperi e olive nere; arista con salsa tonnata e insalata mimosa; dessert.
  • Ore 22
    Concerto con Michaela D’Astuto (voce), Michelangelo Zorzit (chitarra) e Michele Lovito (percussioni) dei Bizantina nel progetto “Self Made Mama’s”: la canzone femminile nord e sudamericana. Con la partecipazione di Mario De Carlo, Jamie Lazzara e Gianfranco Marcontini.

Ingresso concerto a offerta | laboratorio 10€ | cena sociale 15€ | laboratorio + cena 20€

Cena solo su prenotazione allo 050500442 – 3384014989 – agorapi@officinaweb.it

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail