Sabato jazz

Istituto Ernesto de Martino
Scuola di musica di Sesto Fiorentino
Istituzione Servizi Educativi Culturali e Sportivi

presentano

Sabato jazz
Nuove tendenze del jazz italiano

Qualsiasi “fare cultura” d’oggi non può non privilegiare la ricerca di interazioni creative e operative. In questo spirito, l’Istituto Ernesto de Martino e la Scuola di Musica di Sesto Fiorentino intendono dare costrutto a un mutuo rapporto per iniziative a venire, a partire da questa, dedicata alla musica jazz, che dovrebbe diventare un appuntamento fisso per dare, anno dopo anno, un quadro dell’evoluzione del jazz in Italia. Si è pensato a una proposta che coinvolga gli studenti della Scuola di Musica. I solisti chiamati per i concerti dedicheranno il pomeriggio del sabato a un incontro con gli studenti, per fare musica con loro. Parliamo di “interazioni creative” proprio per non parlare di “contaminazioni”: termine abbastanza ovvio e stolto perché definisce semplicemente ciò che avviene in ogni momento della vita in generale e del “fare cultura” in particolare. Non “contaminazione” dunque, bensì “comunicazione” di conoscenze, informazioni su tecniche strumentali e, soprattutto e ancorché con gli obbligati limiti temporali, “prove” di un fare musica in comune. Questo ci pare assai più importante propedeuticamente: questo proporsi dialogico tra studenti e strumentisti.

Ogni sabato, dal 3 gennaio al febbraio

  • dalle ore 15.00 alle ore 19.00: incontro studenti-solisti;
  • alle ore 21.00:  concerto (ingresso gratuito) alla Sala della Scuola di Musica Villa San Lorenzo al Prato, 47 – Sesto Fiorentino (FI)

— Sabato 13 gennaio 2001 —
Paolino DALLA PORTA
Contrabbassista, in trio con Riccardo Luppi (flauti e sax)
e Roberto Cecchetto (chitarra elettrica)

Alle ore 11
Inaugurazione della mostra fotografica sui grandi del jazz

Riccardo Schwamenthal come fotografo dei più grandi nomi del jazz mondiale. Con le sue fotografie è stata allestita una mostra che ha avuto ovunque buon successo. La mostra, completa, si struttura su oltre cento fotografie. Una sua “versione ridotta” sarà esposta nei locali della Villa San Lorenzo per tutto il periodo della rassegna

— Sabato 20 gennaio 2001 —
Federico SANESI
Percussionista, in duo con Andrea Ayassot (sax contralto e soprano)

— Sabato 27 gennaio 2001 —
Riccardo LUPPI
Flauto traverso e sax, in trio con Augusto Mancinelli (chitarra elettrica) e Tiziano Tononi (percussioni)

— Sabato 3 febbraio 2001 —
Alessandro GALATI
Pianoforte

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail