Un Gramsci mai visto

Un Gramsci mai visto

TreTTempi Folk e il Circolo ARCI “Il Progresso” di Firenze, con il sostegno di CGIL Toscana e dell’Istituto Ernesto de Martino, nonché la collaborazione dell’associazione “La leggera”, organizzano un’iniziativa pubblica dedicata alla vita e al pensiero di Antonio Gramsci

Un Gramsci mai visto
Il pensatore rivoluzionario fra teatro, musica e poesia

L’iniziativa si terrà sabato 21 aprile 2018 presso la sala teatro del Circolo ARCI “Il Progresso” in via Vittorio Emanuele n. 135, Firenze.

Programma

Ore 18:00
Presentazione del libro di Angelo d’Orsi Gramsci. Una nuova biografia (Feltrinelli). Sarà presente l’autore.

Ore 21:00
Spettacolo teatrale Un Gramsci mai visto. Il pensatore rivoluzionario fra teatro, musica e poesia, con Angelo d’Orsi e i Suonatori della leggera.

Lo spettacolo sarà articolato in momenti di monologo sulla vita di Antonio Gramsci, interpretato da Angelo d’Orsi, e in momenti di canto e di musica tradizionale curati dall’Associazione culturale “La leggera”.
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di far conoscere e avvicinare al pensiero gramsciano il più vasto pubblico attraverso la forma di uno spettacolo teatrale come possibile sintesi di due approcci, quello storico e quello poetico.

Ingresso a offerta consigliata di almeno 5 euro per sostenere le spese organizzative.

Per informazioni: trettempi@gmail.com


Angelo d’Orsi, allievo di Norberto Bobbio, è stato Ordinario di Storia del pensiero politico all’Università di Torino, fino a pochi mesi fa. Oltre alla storia delle idee e delle culture e dei gruppi intellettuali in età contemporanea, al fascismo, al militarismo e al pacifismo, si è dedicato a questioni di metodologia e di storia della storiografia. Da anni studia la vita e il pensiero di Antonio Gramsci, al quale ha dedicato libri, articoli, edizioni di testi. Ha dato vita alla Bibliografia Gramsciana Ragionata (I vol., Viella, 2008), è membro della Commissione per l’Edizione Nazionale degli scritti di Gramsci (e di quella degli scritti di Labriola), dirige «Historia Magistra. Rivista di storia critica», e «Gramsciana. Rivista internazionale di studi su Antonio Gramsci».

L’associazione culturale “La leggera” ha sede a Rufina (Toscana), si occupa di cultura tradizionale nella pratica, nello studio e nella trasmissione dei linguaggi della musica, della danza, del canto, della narrazione e del teatro appresi dalle generazioni di anziani in Valdisieve e in Casentino. Terre abitate fino a ieri, come tante nella nostra penisola, da contadini, pastori, montanari e artigiani.

Il circolo ARCI “Il progresso” è una delle Case del Popolo più antiche di Firenze. Il primo documento ufficiale risale al 1915, lo Statuto Sociale della “Società Ricreativa di Montughi – Il Progresso”, costituitasi il 18 giugno 1915 con lo scopo di «concorrere all’educazione e istruzione dei soci e delle loro famiglie con conferenze e istituzione di biblioteche», di gestire un locale «per ricreazione con giochi e trattenimenti», di «sviluppare la solidarietà fra tutti i figli del lavoro in campo intellettuale, morale ed economico». Oggi il Circolo promuove iniziative culturali e la partecipazione democratica alla vita della città e non solo.

Trettempi Folk è un gruppo spontaneo che promuove la cultura popolare nelle forme della musica e della danza tradizionale. Dal 2014 organizza, presso il circolo ARCI “Il Progresso”, laboratori gratuiti a cadenza settimanale per l’introduzione al mondo dei balli popolari e, con cadenza mensile, serate danzanti con musica dal vivo, ospitando musicisti e gruppi, anche di provenienza internazionale, nonché stage per l’apprendimento e l’approfondimento delle danze popolari.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail