Ala Bianca ristampa 12 album da “I Dischi del Sole”

Dischi del Sole

Il 30 marzo esce la ristampa di 12 album estratti dal catalogo de I Dischi del Sole (Ala Bianca Records / Warner Music Italia), storica collana di musica popolare. L’iniziativa ripercorre le tappe più significative della storia d’Italia dall’Unità ai giorni nostri: da Giovanna Marini a Ivan Della Mea, da Caterina Bueno a Giovanna Daffini a Ci ragiono e canto, raccolta firmata da Dario Fo, e tanto altro ancora.
Da gennaio 2018 l’intero catalogo de I Dischi del Sole è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

I Dischi del Sole: prestigiosa etichetta nata a Milano che, a partire dagli anni ’60 e ’70, ha permesso al pubblico italiano di conoscere un vasto repertorio di musica popolare, pubblicando opere di una nuova generazione di autori e interpreti di canti folk e d’autore, sociali e di protesta. Musiche e parole, spesso di autori sconosciuti, espressione dei momenti più significativi della nostra storia e della nostra cultura. Dagli anni ’90 l’etichetta discografica Ala Bianca si impegna nel recupero di questo storico catalogo con la collaborazione dell’Istituto Ernesto de Martino, ente che raccoglie ricerche sul campo di carattere storico, sociale, antropologico ed etnografico.

Obiettivo della ripubblicazione è quello di preservare la memoria storica. L’intera collana de I Dischi del Sole, infatti, rappresenta la più grossa operazione culturale e di documentazione storica nel settore musicale. Ala Bianca, per rivolgersi a un mercato più ampio, non solo culturale, ha investito nel recupero di tali contenuti digitalizzandoli, rimasterizzandoli e ripubblicandoli, rendendoli disponibili al grande pubblico grazie anche alla tecnologia digitale.

«Siamo convinti dell’importanza e della validità del nostro sforzo, partendo dalla considerazione che la storia non è fatta solo di trattati e guerre, di personaggi illustri ed eroi, ma anche di fatti minimi, di uomini umili, di gesti quotidiani» spiega Toni Verona, fondatore di Ala Bianca. «I Dischi del Sole sono un’occasione per leggere in modo diverso la storia degli uomini, delle idee, delle lotte che hanno costruito il nostro paese. Vogliamo riproporli per offrirli a chi li conosce già e oggi guarda al passato con gli occhi del presente, ma soprattutto per far conoscere queste voci anche ai giovani che vivono il presente con lo sguardo rivolto al futuro e sono alla ricerca di un loro mondo e di una loro concezione dei tempi che cambiano. Ala Bianca ha messo in campo la propria sensibilità e competenza professionale per la tutela di un bene culturale, che non può limitarsi alla mera conservazione ma deve essere diffuso e divulgato al fine di impedirne la consunzione e la perdita».

Questi i 12 album ripubblicati

  • Fiaba grande di Ivan Della Mea
  • Sudadio giudabestia di Ivan Della Mea
  • I treni per Reggio Calabria di Giovanna Marini
  • La veglia di Caterina Bueno
  • Addio Lugano bella, AAVV
  • Tammuriata dell’Alfasud del Gruppo Operaio ‘E Zezi
  • Amore mio non piangere di Giovanna Marini
  • Avanti popolo alla riscossa, AAVV
  • Camicia rossa, AAVV
  • Ci ragiono e canto, AAVV, regia di Dario Fo
  • Italia, le stagioni degli anni ’70, doppio album, AAVV
  • Quella sera a Milano era caldo, AAVV

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Laboratorio con la cantastorie Anna Barile

Sabato 10 marzo, dalle 17.30 alle 22.30, alla Villa del Presidente, via Marradi 116 Livorno, si terrà il quarto Laboratorio di Canto Sociale organizzato dal Coro Garibaldi d’Assalto.

Anna Barile

La cantastorie Anna Barile da L’Aquila ci insegnerà alcune canzoni del repertorio popolare:

  • La turtura
  • Erba odorosa
  • Guvernu talianu
  • Ritorno dalla transumanza (in versione molisana)

Un’apericena, alle 20.30, e quindi una cantata collettiva concluderanno il laboratorio.

Contributo alle spese 12 euro comprensivo di lezione, canzoniere, apericena.
Studenti 5 euro.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Racconto cantato della famiglia Caprara

Racconto cantato della famiglia Caprara
Il canto popolare fra città e campagna. Canti e racconti sulla famiglia Caprara

Sabato 17 marzo 2018, ore 18
Cooperativa A. Labriola, via Falck 51, Milano

I Caprara

I Caprara. Fra città e campagna era il titolo di un 33 giri curato da Cesare Bermani, uscito nella collana dei Dischi Del Sole nel febbraio del 1974. Il disco raccoglieva una parte del ricchissimo repertorio di una famiglia mantovana emigrata a Milano negli anni 30. Un patrimonio di canti popolari e militanti che fondeva due anime e due tradizioni: quella più spiccatamente contadina e quella delle lotte, antifasciste prima e operaie poi, vissute in città. Tre generazioni unite dalla passione per il canto, anzi i canti, che si tramandano ormai da decenni come una storia di famiglia.

Dina e Maruska Caprara ci guideranno con le loro voci attraverso questa storia.
Conduce Silvia Giacomini delle Voci di Mezzo.
Segue cena mantovana: risotto alla zucca, brasato con purè, sbrisolona, vino e acqua. Costo 15 euro.
Contatti per la prenotazione della cena (entro il 10 marzo): capdina15@gmail.com, 3713855020

Ingresso libero

Per raggiungere con i mezzi la cooperativa Labriola: metro rossa, direzione Rho-Fiera, fermata San Leonardo.

In collaborazione con la Cooperativa Labriola e le Voci di Mezzo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

“Spagna 1936, un sogno immenso di libertà” a Firenze

Il Circolo Lavoratori di Porta al Prato – Via delle Porte nuove, 33, Firenze – promuove per sabato 13 gennaio alle ore 17.30, in occasione della donazione al Circolo della riproduzione di Guernica di Pablo Picasso da parte delle figlie Paola e Daniela in memoria di Albertina e Renzo Borghesi, lo spettacolo

Spagna 1936,
un sogno immenso di libertà

con il gruppo musicale “I Disertori”.
Introducono Laura Carpi, vicepresidente del Circolo, e Adriana Dadà, storica.
Segue cena a buffet (€12).

No pasaran

Opera di Francesco Del Casino

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

La guerra sorse come una burrasca – Laboratorio di canto popolare

Canti popolari

Nell’ambito della stagione corsistica 2018 il circolo agorà di Pisa propone

La guerra sorse come una burrasca
Laboratorio sui canti popolari e sociali italiani contro la guerra

Promosso dal gruppo musicale “VinCanto”, il laboratorio vedrà la collaborazione dell’Istituto Ernesto de Martino di Sesto Fiorentino e del circolo agorà.

A cento anni dalla prima guerra mondiale, un laboratorio sul canto popolare e sociale italiano che parla di guerra, dall’espressione dell’amore unito alla sofferenza per la lontananza alla nuda fame, dalla voglia di tornare a casa e il sogno di una licenza alla protesta politica contro chi la guerra l’ha voluta.
Incontreremo canti strazianti e dolorosi e canti divertiti e satirici contro generali e potenti. Ma la guerra è presente anche nelle filastrocche per bambini e nelle storie cantate della tradizione popolare di tutta Europa. E ancora i canti antimilitaristi, che traggono origine fin dalle guerre napoleoniche (“Partire partirò partir bisogna… sono coscritto e mi convien marciare” si cantava in Toscana già a fine ’700) e quelle cosiddette d’indipendenza (la richiesta di tornare a casa e la diserzione si cantavano già nelle guerre ottocentesche), che per varie strade giungono a riecheggiare fino alle guerre dei nostri giorni. 
Il laboratorio è adatto sia a chi ama cantare sia a chi vuole approfondire la storia del canto sociale italiano. Il percorso prenderà le mosse dalla vocalità e dal canto corale in special modo, al quale sarà dedicata la gran parte del tempo, elaborando arrangiamenti originali anche sulla base delle caratteristiche del gruppo che parteciperà.

Date e orari

  • Mercoledì 31/01/2017 dalle 18 alle 20
  • Mercoledì 14/02/2017 dalle 18 alle 20
  • Mercoledì 28/02/2017 dalle 18 alle 20
  • Mercoledì 14/03/2017 dalle 18 alle 20
  • Mercoledì 28/03/2017 dalle 18 alle 20
  • Mercoledì 11/04/2017 dalle 18 alle 20
  • Mercoledì 02/05/2017 dalle 18 alle 20
  • Mercoledì 16/05/2017 dalle 18 alle 20

Serata finale con concerto sabato 19/05

Per iscrizioni: Via Bovio 48, Pisa; agorapi@officinaweb.it; tel. 050500442 – 3383614966

Per partecipare ai nostri corsi occorre avere una tessera ARCI (tessera ordinaria 18 euro, tessera Sostenitore 30 euro).

Al termine di ogni corso verrà rilasciato un attestato di frequenza valido come credito formativo/scolastico.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail