Tramandare la memoria sociale del Novecento. L’archivio di Gino Cerrito

Università degli Studi di Firenze
Biblioteca di Scienze Sociali
Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali
Scuola di Scienze politiche Cesare Alfieri

Tramandare la memoria sociale del Novecento
L’archivio di Gino Cerrito presso la Biblioteca di Scienze sociali
dell’Università di Firenze

Giovedì 21 novembre 2019, ore 10.15-17.00
Campus delle Scienze sociali, Novoli, Aula D15/004
Piazza Ugo di Toscana 5, Firenze

Faldoni

La giornata intende stimolare un confronto sulle criticità e le strategie per la conservazione e la valorizzazione delle fonti, in larga parte archivistiche, relative alla memoria sociale del Novecento. Archivi, biblioteche, enti e associazioni le più varie, conservano patrimoni unici e rilevanti, che variano per tipologia e natura e che richiedono diversi approcci per il trattamento e la fruizione.
La riflessione trarrà spunto da esperienze concrete, realizzate in archivi pubblici e privati, rilevanti per la ricostruzione della storia sociale contemporanea. Tra questi l’archivio di Gino Cerrito (1922-1982), incentrato sull’anarchismo e sul sindacalismo anarchico internazionale, conservato presso la Biblioteca di Scienze sociali dell’Università degli Studi di Firenze, che ne ha in corso il riordino.

Programma della giornata di studio

Ore 10.15

Saluti

  • Maria Giulia Maraviglia
    Dirigente dell’Area per la valorizzazione del patrimonio culturale
    Università di Firenze
  • Elisabetta Reale
    Soprintendente ai beni archivistici e librari della Toscana
  • Laura Giambastiani
    Delegata all’ammodernamento degli Archivi di Ateneo dell’Università di Firenze
  • Fulvio Conti
    Presidente della Scuola di Scienze Politiche “Cesare Alfieri”
    Università di Firenze
  • Luca Mannori
    Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali
    Università di Firenze

Ore 11.00

  • Raccolte librarie e archivi di persona alla Biblioteca di Scienze sociali: stato dell’arte
    Lucilla Conigliello
    Direttrice della Biblioteca di Scienze sociali, Università di Firenze
  • Tessere per la memoria sociale del Novecento: gli archivi di Antonio Carbonaro, Andrea Devoto, ANDU (Associazione nazionale docenti universitari)
    Giovanna Cestone, Giulia Malavasi, Francesca Moretti
    Biblioteca di Scienze sociali, Università di Firenze
  • Il recupero dell’archivio di Gino Cerrito: attività svolte e prospettive d’intervento
    Enrica Boldrini e Chiara Oliveti
    Biblioteca di Scienze sociali, Università di Firenze
  • La documentazione dell’archivio Cerrito per la storia sociale del Novecento
    Adriana Dadà
    Università di Firenze

Ore 14.00

  • Proiezione del video sull’archivio Cerrito

Ore 14.30

  • Movimenti e archivi. Punti fermi e questioni aperte
    Leonardo Musci
    Memoria – Servizi archivistici
  • Gli archivi dei movimenti e di altri soggetti sociali: alcuni esempi in Toscana
    Caterina Del Vivo
    Presidente ANAI Toscana
  • Archivi di persona e fonti orali: descrizione, conservazione e fruizione
    Maria Francesca Stamuli
    Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana

Ore 16.15

  • Discussione finale

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Presentazione di “Arriverà l’estate?” delle De’ Soda Sisters

Venerdì 25 ottobre, ore 18, Libraccio, Via de’ Cerretani 16/R, Firenze

Le De’ Soda Sisters presentano il loro nuovo album,
Arriverà l’estate?

Con Giampiero Bigazzi (Materiali Sonori) e Antonio Fanelli (Istituto Ernesto de Martino).

De' soda sisters - Arriverà l'estate?

Le De’ Soda Sisters nascono a Rosignano Solvay nel febbraio del 2011. Il nome del gruppo è un ironico omaggio proprio a ciò che caratterizza Rosignano Solvay: il bicarbonato e le sue spiagge bianche. Il gruppo, tutto al femminile, che vede unione di modi di fare e di dire della provincia di Livorno e di quella di Firenze, predilige spazi scenici contenuti per stringersi al pubblico e farlo sentire parte integrante del concerto. Musica da strada che si fa largo fra piazze, piazzette, vicoli stretti e balere arredate con tavoli e candele.

«La domanda più frequente che ci siamo poste, che ci hanno posto e che abbiamo sentito porre in quest’ultimo periodo durante questo maggio anomalo, bizzarro che, dal punto di vista climatico poteva assomigliare più che altro a un novembre, è stata: “Arriverà l’estate?”. E mentre registravamo il disco col maglione di lana, e ci chiedevamo se con quella non-primavera sarebbe mai arrivata l’estate, il brutto clima non si limitava al meteo, ma, ahimè, si estendeva alla politica italiana (e non solo…), alla situazione sociale, economica e culturale del nostro Stivale, ovunque ci giravamo sentivamo odore di odio sociale, razzismo, paura. E quando alla fine è arrivata l’estate le cose non sono affatto migliorate.»

Le De’ Soda Sisters sono Benedetta Pallesi, Veronica Bigontina e Lisa Santinelli

Vedi anche
www.desodasisters.it
www.matson.it

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Per Ivan Della Mea

Associazione Generale di Mutuo Soccorso Bergamo
Sabato 8 giugno ore 20.45

a dieci anni dalla scomparsa ricorda

Ivan Della Mea

con la proiezione del film A quel omm di Isabella Ciarchi, prodotto dal Settore di Cultura della Provincia di Milano, e con alcuni suoi canti appresi nel terzo corso di canto organizzato da Mutuo Soccorso e diretto da Sandra Boninelli.

Associazione Generale di Mutuo Soccorso Bergamo, via Zambonate, 33, Bergamo.

Ivan Della Mea in concerto

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Premio Alberto Dubito

Premio Alberto Dubito
di poesia con musica

29 maggio 2019, Milano

Premio Alberto Dubito

  • Ritrovo ore 18 in via Savona angolo via Stendhal. Posa della targa commemorativa alla canzone El me gatt di Ivan Della Mea a 10 anni dalla sua scomparsa. Alla chitarra Alessio Lega, autore di La nave dei folli – Vita e canti di Ivan Della Mea
  • Ore 19.00 davanti alla stazione di Porta Genova: Marco Caccamo legge dal suo libro L’orologiaio di Porta Genova
  • Ore 19.30 in via Gorizia 22 (davanti alla casa di Elio Vittorini): Alessio Lega suona e canta A quel omm di Ivan Della Mea
  • Ore 20.00 arrivo in Cox18, via Conchetta 18, cena a buffet e intervento di Giovanni Marelli e Vladi Sigolo
  • Ore 21.00 inizio live: Vincenzo Costantino Cinaski, Alessio Lega, Davide Passoni ft. Sir and the Ivanoe, Daniele Gaggianesi

30 maggio 2019, Milano

  • Ritrovo ore 18.30 al Cox18. Presentazione Il genere errante (Agenzia X, 2018) con Marco Philopat, Paolo Cerruto e alcuni autori
  • Ore 20.00 aperitivo a buffet
  • Ore 20.30 inizio live: Simone Savogin, Karima 2G, Nyco Ferrari, Pablito el drito, Fumo (ex Lion Horse Posse), Luca Falorni, Viviana Nicolazzo, Federico Balzarini, Sebastiano Mignosa, Chiara De Cillis, Francesco Carlucci

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

28 maggio 2019 in piazza della Loggia

Per affermare gli ideali di fratellanza e giustizia sociale, il rifiuto del fascismo,
del razzismo, dell’intolleranza, il ripudio della guerra

Per ricordare chi per questi ideali è caduto in Piazza Loggia
il 28 maggio 1974 e a Gornji Vakuf il 29 maggio 1993

Spegni l’odio, vivi le piazze, salva il futuro

Nostra piazza è il mondo intero
Musica, testimonianze, teatro, poesia

Locandina premiazione concorso poesia 23 marzo 2019 - Miniatura

29 maggio 1993 – Gornji Vakuf – Bosnia
28 maggio 1974 – piazza Loggia

28 maggio 2019
in piazza della Loggia

dalle ore 17.30
Coro di San Faustino, Coro Clandestino
e Ciurma dell’Istituto comprensivo Franchi

Appèl Ensemble Percussion

— Testimonianze —

Gisella Bottoli di Libertà e Giustizia:
le donne rileggono la Costituzione

Una rappresentante di Fridays for Future Brescia:
i ragazzi tornano in piazza

Rappresentante ONG Mediterranea Saving Humans

Saverio Ferrari dell’Osservatorio Democratico sulle nuove destre:
i nuovi volti del fascismo

Cartoni inclusi: live painting
con gli illustratori Filippelli, Abastanotti, Fantetti

Studenti Istituto Lunardi: Alessandra Tarterini, Christian Bettoni,
Gianluca Corraini, Samuele Catina, Masha Navoni (video)
28 maggio: “non aspettiamo che piova per lavarci le coscienze”

“A quel omm”
omaggio a Ivan Della Mea
con Alessio Lega, Bruno Podestà, Alessandro Sipolo

Davide Enia, attore e scrittore, evoca con la sola potenza della parola
il dramma attualissimo che attraversa il Mediterraneo

Ore 22.00: Concerto con i Corimè

CTV Telestreet: riprese e diretta web

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail