«Bisenziosette» sul nostro primo maggio “virtuale”

Un articolo tratto da «Bisenziosette» sul nostro primo maggio “virtuale”, con un’intervista a Stefano Arrighetti. Clicca sull’immagine per vederne una versione ad alta risoluzione.

Bisenziosette sul nostro primo maggio 2020 “virtuale”

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Working class heroes

Working class heroes.
Camminando e cantando la canzone del primo maggio

Un film di Giandomenico Curi

Working class heroes

Un viaggio decisamente poco ortodosso dentro il tema del lavoro e del primo maggio, accompagnato dalla presenza, strabica e incostante, della macchina da presa, a partire da Sortie d’usine (L’uscita dalla fabbrica) dei fratelli Lumière, sulla quale Harun Farocki ha poi costruito una teoria che riguarda il rapporto tra la fabbrica (sfruttamento e alienazione) e il cinema (divertimento, consumo, spettacolo). Ed è il cinema, insieme alla canzone, che ha creato i suoi working class heroes, gli eroi della classe operaia di cui parla Lennon, ma anche Springsteen, Cocker, Strummer, Bragg, i Gang e via elencando. Al centro del film rimane tuttavia lo zoccolo duro del cinema documentaristico, le immagini che, anche grazie al lavoro di documentazione dell’AAMOD, per anni hanno accompagnato il grande fiume del popolo del primo maggio, camminando, cantando, rivendicando un altro mondo possibile.

Il film è visibile su Arcoiris TV.

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

“Scherza con i fanti”: proiezione a Pisa

Vi segnaliamo la proiezione del film Scherza con i fanti, di Gianfranco Pannone e Ambrogio Sparagna, mercoledì 12 febbraio 2020 alle 20.30 al Cinema Arsenale (Pisa, vicolo Scaramucci, 2).
La proiezione sarà preceduta da un’introduzione di Stefano Arrighetti e Ambrogio Sparagna, che farà anche un piccolo live in apertura.

Scherza con i fanti - Locandina

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Presentazione di “1969: quando gli operai hanno rovesciato il mondo”

Paolo Ferrero - 1969 quando gli operai hanno rovesciato il mondo - Copertina

Vi segnaliamo la presentazione del libro di Paolo Ferrero 1969: quando gli operai hanno rovesciato il mondo (DeriveApprodi, 2019), con l’autore Paolo Ferrero, Adriana Dadà (storica dell’età contemporanea), Stefano Arrighetti (presidente dell’Istituto Ernesto de Martino) introdotti e coordinati da Dmitrij Palagi, Consigliere comunale di Sinistra Progetto Comune.
Venerdì 17 gennaio 2020 alle 17.30 presso la Libreria Marabuk in via Maragliano 29/e, a Firenze.

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail

Tramandare la memoria sociale del Novecento. L’archivio di Gino Cerrito

Università degli Studi di Firenze
Biblioteca di Scienze Sociali
Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali
Scuola di Scienze politiche Cesare Alfieri

Tramandare la memoria sociale del Novecento
L’archivio di Gino Cerrito presso la Biblioteca di Scienze sociali
dell’Università di Firenze

Giovedì 21 novembre 2019, ore 10.15-17.00
Campus delle Scienze sociali, Novoli, Aula D15/004
Piazza Ugo di Toscana 5, Firenze

Faldoni

La giornata intende stimolare un confronto sulle criticità e le strategie per la conservazione e la valorizzazione delle fonti, in larga parte archivistiche, relative alla memoria sociale del Novecento. Archivi, biblioteche, enti e associazioni le più varie, conservano patrimoni unici e rilevanti, che variano per tipologia e natura e che richiedono diversi approcci per il trattamento e la fruizione.
La riflessione trarrà spunto da esperienze concrete, realizzate in archivi pubblici e privati, rilevanti per la ricostruzione della storia sociale contemporanea. Tra questi l’archivio di Gino Cerrito (1922-1982), incentrato sull’anarchismo e sul sindacalismo anarchico internazionale, conservato presso la Biblioteca di Scienze sociali dell’Università degli Studi di Firenze, che ne ha in corso il riordino.

Programma della giornata di studio

Ore 10.15

Saluti

  • Maria Giulia Maraviglia
    Dirigente dell’Area per la valorizzazione del patrimonio culturale
    Università di Firenze
  • Elisabetta Reale
    Soprintendente ai beni archivistici e librari della Toscana
  • Laura Giambastiani
    Delegata all’ammodernamento degli Archivi di Ateneo dell’Università di Firenze
  • Fulvio Conti
    Presidente della Scuola di Scienze Politiche “Cesare Alfieri”
    Università di Firenze
  • Luca Mannori
    Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali
    Università di Firenze

Ore 11.00

  • Raccolte librarie e archivi di persona alla Biblioteca di Scienze sociali: stato dell’arte
    Lucilla Conigliello
    Direttrice della Biblioteca di Scienze sociali, Università di Firenze
  • Tessere per la memoria sociale del Novecento: gli archivi di Antonio Carbonaro, Andrea Devoto, ANDU (Associazione nazionale docenti universitari)
    Giovanna Cestone, Giulia Malavasi, Francesca Moretti
    Biblioteca di Scienze sociali, Università di Firenze
  • Il recupero dell’archivio di Gino Cerrito: attività svolte e prospettive d’intervento
    Enrica Boldrini e Chiara Oliveti
    Biblioteca di Scienze sociali, Università di Firenze
  • La documentazione dell’archivio Cerrito per la storia sociale del Novecento
    Adriana Dadà
    Università di Firenze

Ore 14.00

  • Proiezione del video sull’archivio Cerrito

Ore 14.30

  • Movimenti e archivi. Punti fermi e questioni aperte
    Leonardo Musci
    Memoria – Servizi archivistici
  • Gli archivi dei movimenti e di altri soggetti sociali: alcuni esempi in Toscana
    Caterina Del Vivo
    Presidente ANAI Toscana
  • Archivi di persona e fonti orali: descrizione, conservazione e fruizione
    Maria Francesca Stamuli
    Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana

Ore 16.15

  • Discussione finale

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail