Pastasciutta antifascista

Il 25 luglio 1943, quando Mussolini venne arrestato, fu grande festa a casa Cervi, come in tutto il Paese.
La Liberazione avverrà solo 20 mesi dopo, al prezzo di molte sofferenze, ma quel 25 luglio c’era solo la voglia di festeggiare.
Da casa Cervi partì uno degli eventi spontanei più originali, con una grande pastasciutta offerta a tutto il paese, distribuita in piazza a Campegine dalla famiglia per festeggiare, come disse Papà Cervi, il “più bel funerale del fascismo”.
Da qualche anno ogni 25 luglio Casa Museo Cervi e ANPI Nazionale hanno lanciato un’iniziativa su tutto il territorio italiano, non solo a Campegine, per ricordare quell’episodio storico.
Quest’anno l’Istituto Ernesto de Martino insieme al Circolo ARCI di Padule e all’ANPI di Sesto Fiorentino organizzano:

Giovedì 25 luglio 2019 dalle ore 20
presso il circolo ARCI di Padule,
in via del Risorgimento 237 a Sesto Fiorentino
Pastasciutta Antifascista

Pastasciutta antifascista

Il programma prevede interventi musicali del Coro Novecento di Fiesole e dei Fratelli Rossi.
Interverrà Lorenzo Falchi, sindaco di Sesto Fiorentino.
Durante l’iniziativa si terrà la proiezione di un audiovisivo sulle radio clandestine della Resistenza e una piccola mostra.

Chi vorrà potrà accompagnare la pastasciutta, rigorosamente gratis per tutti, con piatti di carne o vegetariani.

Prenotazione necessaria: 331.98.61.781 e 339.42.68.559

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail